“Ancora da accertare” is the new black

Schermata 2015-09-03 alle 22.28.06

Facciamo qualche ipotesi plausibile:

– le “zebre assassine” [©] si sono sollevate e poi improvvisamente ripoggiate a terra, in attesa di nuove vittime;
– è passato Esposito Stefano, in incognito come sempre (tanto chi lo riconosce), j’ha fatto la cianghetta cantando “Roma merda/Roma Roma merda” e sguish;
– scivolata sui petali di rosa dei Casamonica in trasferta;
– la vettura è di sesso maschile e ha visto una vettura di sesso femminile Suv, cioé una gran gnocca: s’è emozionato il vetturo ed ecco qui;
– un tombino è improvvisamente saltato in aria a causa di una bomba Isis, catapultando il malcapitato mezzo;
– il dosso killer di zona;
– un colpo di tosse;
– il singhiozzo killer, sempre ©, categoria ancora ignota agli inquirenti.
– le scie chimiche stradali (che faccio, © anche qui o mi s’incazza Grillo?)

Di certo c’è da interrogarsi. Speriamo nelle approfondite indagini, in cui ho la massima fiducia.

2 thoughts on ““Ancora da accertare” is the new black

  1. Suggerisco un’altra ipotesi: un’astronave aliena, usando un raggio fotonico a induzione magnetica, ha risucchiato la vettura per poterne analizzare il contenuto e gli eventuali occupanti umani. Poi, rilevata la presenza di una copia del Corriere dello Sport sulla plancia, considerata altamente pericolosa per l’integrità mentale della popolazione aliena priva di anticorpi contro il morbo del pallone, sconosciuto sul pianeta di origine, ha espulso la vettura che è ricaduta violentemente a terra, capovolgendosi.

  2. Stava attraversando un pedone indisciplinato che bisognerebbe multarli pesantemente perchè sono sempre Ha zonzo e non si sa mai dove vanno e ronpono le balle ai bravi automobilisti che lavorano sodo per un tozzo di pane

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *